News

Integrazione del reato ex art. 10 D.Lgs. n. 74/00 anche nel caso di difficoltosa ricostruzione delle operazioni compiute dal contribuente

Set 20 2019

Con sentenza n. 37348 del 12/03/19 (depositata il 9/9/2019) la Suprema Corte di Cassazione ha affermato la sussistenza del reato di occultamento e distruzione delle scritture contabili pur in presenza dell’avvenuta ricostruzione delle operazioni contabili del contribuente da parte degli organi accertatori.

Nella fattispecie in esame veniva contestata al legale rappresentante di una società la mancata esibizione di parte delle scritture contabili obbligatorie.

La Suprema Corte, nel confermare la condanna per il delitto ex art. 10 D.Lgs. n. 74/2000 si è allineata ad un orientamento giurisprudenziale già in precedenza affermato ovvero che il reato de quo sussiste, in quanto integrato in tutti i suoi elementi costitutivi, “anche nella ipotesi in cui sia stato possibile egualmente ricostruire le operazioni compiute dal contribuente, posto che il legislatore ha inteso sanzionare anche il solo comportamento che abbia reso, sebbene non impossibile, anche soltanto più difficoltosa l'attività di verifica fiscale a causa dell'avvenuta distruzione ovvero occultamento delle scritture contabili obbligatorie”.
Leggi 308 volte

Sede principale

 Via E. Poggi, 1 50129 Firenze (FI)

 (Tel.) 055 491973

 (Fax) 055 490727

 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 9.00 - 13.00; 14.30 - 18.30

Sede secondaria

 Via V. Monti, 8  20100 Milano (MI)

 (Tel.) 02 99310385

 (Fax) 02 99310373

 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.